Golf – Nitties a un passo dalla vittoria

Dal 17 al 20 novembre, al Royal Sydney in Australia si sta svolgendo l’Emirates Australian Open 2016, prestigioso torneo di golf giunto alla sua 101esima edizione.

Quattro giorni di intense emozioni in cui il talento la fa da padrona. Oggi si è appena concluso il secondo giorno dell’evento e tanti sono i momenti spettacolari da raccontare. Entriamo nel cuore del torneo, in cui gli animi si surriscaldano ed è impossibile prevedere il vincitore di questa edizione.

Non è ancora certo lo scontro tra Adam Scott Vs Jordan Spieth che gli organizzatori dell’Emirates Australian Open desiderano intensamente . Ma al momento, è James Nitties del Nuovo Galles del Sud a guidare l’Open al Royal Sydney con uno strepitoso 65. Nitties (-9 sotto il par) conduce la classifica distanziandosi con un solo shot da Rhein Gibson, anche lui del Nuovo Galles, mentre Adam Scott è a 3 shots dal primo e Spieth a uno.

Giocando prima le ultime nove buche, Nitties non ha dato alcune indicazioni di ciò che stava per accadere, nemmeno il par per le prime 10 buche, ma si è scatenato con 29 shots, tra cui un eagle al secondo colpo al par 5 e tre birdies consecutivi.

I Golfisti incombono su Nitties

Altra situazione per Adam Scott che, anche se ha aspettato un po’ di tempo prima di trovare il suo momento magico, è stato uno dei primi ad avanzare, passando da non prende

Lotta acerba per la Coppa Stonehaven.
Lotta acerba per la Coppa Stonehaven

re nemmeno uno shot con le ultime nove buche a prenderne 30. Inoltre, ha fatto un birdie a una distanza ravvicinata, un altro birdie al par 5 e di nuovo al par 3 dove ha effettuato un lungo putt sul green mantenendo lo slancio.

Al par 5 ha effettuato il suo colpo migliore del giorno, con uno shot a breve distanza e rotolando nel putt dell’ eagle da appena due metri. L’australiano poteva facilmente arrivare a 64 colpi ma, alla sua ultima nona buca dopo aver colpito un wedge a poco più di un metro, ha effettuato un putt e ha dovuto accontentarsi del par.

Più vicino a Nitties con 68 shots che lo conducono alla finale di domani è il neozelandese R. Fox, figlio di Grant Fox legenda degli All Blacks. Come Nitties anche lui non ha mai vinto un torneo di questo livello, ma si è qualificato al Tour europeo dell’anno prossimo. Nessun neozelandese ha vinto l’Australian Open sino ad ora, un fatto che ha portato un sorriso sul suo volto la notte scorsa.

L’amatore Curtis Luck ha effettuato un birdie alla buca finale per un 71 che lo tiene a -6 under par, facendo dimenticare il brutto momento della settima buca quando il suo tee è volato via ed è rimasto su un albero. Impossibilitato a trovare o individuare la palla è dovuto tornare al tee per ricaricare. Luck sottolinea il suo talento e si siede tra i primi 10

L’Emirates Australian Open ha un’importanza storica centenaria ed è uno dei principali eventi che ogni golfista sogna di vincere. Un scontro tra talentuosi golfisti australiani e internazionali, tutti con un unico obiettivo: conquistare la Coppa Stonehaven. 

Rimani aggiornato su tutti i tuoi sport preferiti!

Registrati alla NewsLetter

BonusCasinòCalcioNBATennisMoto GPFormula 1Altri SportBetting Tips

Usando questo form di contatto acconsenti al trattamento e l'utilizzo dei tuoi dati personali da parte dei gestori di questo sito web.

About Judessa Zalm

Judessa Zalm Bio - Responsabile dello sviluppo del Brand Betlive5k.it, Judessa ha raggiunto vasta esperienza internazionale e una forte esperienza nei social media, gestione calendario editoriale per le notizie dal mondo dello sport in particolare quello calcistico, affiliazioni e punti vendita.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.